10
maggio
2018

Finanziare la formazione

Perché la formazione è essenziale?

Sono ormai in molti a considerare la formazione uno degli aspetti più importanti che caratterizzano i valori di un’azienda all’esterno.

 

La formazione ha infatti il potere non solo di rendere l’azienda più “attraente” per i migliori talenti alla ricerca di realtà professionali in grado di assicurare validi percorsi di sviluppo professionale, ma anche di migliorare ed elevare il livello qualitativo dell’azienda stessa grazie a un personale adeguatamente formato e aggiornato sulle diverse skill che un mercato sempre più dinamico e competitivo oggi richiede.

 

Anche se spesso lo si ignora, prevedere per i propri dipendenti una serie di attività formative rilevanti per il loro ruolo e la loro carriera è uno dei mezzi più potenti per creare un ambiente di lavoro sano e stimolante, dove le persone sono felici ed orgogliose di lavorare.

 

È noto a tutti quanto ambienti di lavoro stimolanti potenzino la produttività e l’innovazione più di ogni altro strumento.

 

Se da un lato è vero che la formazione per un’azienda può rivelarsi particolarmente onerosa, dall’altro bisogna tener conto degli innegabili vantaggi che questa può apportare nel medio-lungo periodo, sia in termini di retentiondei talenti, che saranno incentivati a rimanere più a lungo in azienda, sia per quanto riguarda l’andamento del business che non può far altro che migliorare grazie a un personale sempre più competente e qualificato.

 

 

Come finanziare la formazione?

Per quanto utile e importante, la formazione dei dipendenti richiede un investimento economico oneroso.

 

Occorre sapere però che per le aziende esiste la possibilità di ottenere un supporto finanziario per l’attuazione dei percorsi di crescita e apprendimento necessari allo sviluppo delle competenze delle proprie risorse.

 

Esistono infatti diversi Fondi a cui le imprese possono accedere per ottenere la formazione finanziata, vale a dire dei contributi finanziari per coprire i costi della formazione.

 

Grazie alla formazione finanziata l’azienda dovrà farsi carico solo del normale costo del lavoro del dipendente durante le ore di formazione.

 

Tuttavia, per quanto in alcuni casi la burocrazia sia stata resa più snella, accedere alle forme di finanziamento risulta ancora oggi un procedimento piuttosto complesso soprattutto per quanto riguarda le modalità a rimborso (l’azienda anticipa e il Fondo rimborsa) per le quali è fondamentale impostare la pratica in modo corretto se non si vuole correre il rischio di non ottenere il finanziamento ipotizzato e quindi la copertura dei costi sostenuti.

 

Un altro aspetto interessante da considerare è che se ci si affida a società e consulenti terzi per la richiesta di un finanziamento, è possibile finanziare anche la loro quota di gestione e rendicontazione della pratica evitando così di doversi occupare della gestione e potendosi concentrare solo sull’aspetto più strategico della formazione.

 

In più, affidandosi a partner esperti, è possibile impostare la pratica di finanziamento in modo da beneficiare al meglio di tutte le opportunità e le modalità di finanziamento che i diversi regolamenti prevedono e ottenere i massimi vantaggi.

 

 

Cosa fare per iniziare?

Per beneficiare della formazione finanziata, le imprese devono innanzitutto aderire volontariamente a uno dei diversi fondi interprofessionali esistenti, dove verrà accantonata periodicamente una percentuale predefinita dell’importo delle buste paga dei dipendenti. Maggiore è il numero dei dipendenti, maggiore la quota accantonata.

 

Ma attenzione, in alcuni casi ci sono delle opportunità e modalità che prescindono dal numero di dipendenti: ad esempio, i contributi aggiuntivi a fondo perduto, i fondi regionali, provinciali ecc.

 

Ecco allora che diventa particolarmente strategico saper pianificare nel breve e nel medio-lungo periodo sia la formazione sia i suoi possibili strumenti di finanziamento, pur consapevoli del fatto che lo strumento di finanziamento perfetto non esiste, che ogni strumento comporta sempre vantaggi e svantaggi, opportunità e criticità da tenere in considerazione e da saper governare e valorizzare secondo le aspettative e gli obiettivi dell’azienda beneficiaria.

 

Le opportunità di finanziamento esistono e vanno sfruttate.

 

Occorre solo pianificare le attività e attivare per tempo i migliori strumenti di finanziamento per i diversi obiettivi e fabbisogni formativi affidandosi a partner esperti.

 

 

buona formazione!

Contattaci per informazioni

Autorizzo al trattamento dei miei dati personali, ai sensi del D.lgs.196 del 30 giugno 2003. Per ulteriori informazioni consulta le Privacy Policy.